Puff Bar e altre sigarette elettroniche monouso

Cos’è una Puff Bar?

Puff Bar è il marchio di un nuovo prodotto che è apparso sul mercato svizzero per la prima volta nel 2020 e ha generato centinaia di marchi simili. Si tratta di sigarette elettroniche (ENDS) usa e getta. Sono economiche, facilmente reperibili e sempre più popolari tra i giovani. Esse sollevano nuove preoccupazioni in termini di sicurezza, di conseguenze per la salute, di dipendenza e di impatto ambientale. Nello stesso modo in cui l’industria del tabacco ha commercializzato per lungo tempo prodotti aromatizzati per attirare i giovani, la Puff Bar enfatizza gli aromi con una confezione vivacemente colorata e l’uso di nomi descrittivi creati appositamente per irretire i bambini e gli adolescenti.

Nicotina sintetica e sali di nicotina

La tecnologia dei sali di nicotina fu inizialmente introdotta da JUUL nel 2015. I sali di nicotina vennero altresì adottati anche dalle prime Puff Bars immesse sul mercato. La nicotina è presente sotto forma di due stereoisomeri (o isomeri ottici), S-nicotina, e R-nicotina. Le foglie di tabacco contengono più del 99% di S-nicotina, poiché è questa la forma “naturale” della nicotina. La nicotina sintetica è prodotta chimicamente, ed è composta da un rapporto 50/50 di S-nicotina e di R-nicotina. Oggi, tra le centinaia di marchi ENDS monouso disponibili sul mercato, è molto difficile sapere esattamente quali di essi usano nicotina sintetica, poiché questo non viene dichiarato sul prodotto stesso. La ricerca più recente ha sottolineato che i vari e-liquids contengono rapporti diversi di R-nicotina e di S-nicotina, esponendo quindi gli utilizzatori a livelli più alti di R-nicotina o a livelli inferiori di S-nicotina rispetto a quelli a cui erano abituati. Attualmente, l’esatto meccanismo fisiologico della variazione dei rapporti R-nicotina e S-nicotina, così come quello dei sali di nicotina, non sono ancora stati completamente studiati, sollevando ulteriormente la preoccupazione della salute pubblica sui rischi a lungo termine dovuti al consumo.

Impatto ambientale

Le e-cig monouso, usa e getta come le Puff Bar rappresentano la più grande minaccia per l’ambiente perché, come suggerisce il nome, esse sono utilizzate solo una volta e poi gettate con il loro involucro di plastica e la batteria agli ioni di litio composta da litio, cobalto e nickel. Oltre alle loro batterie e alla plastica, esse in genere contengono composti chimici dannosi che, a loro volta, possono fuoriuscire nell’ambiente e rappresentare un rischio biologico.

Marketing attraverso i social media e gli influencers

La natura economica ed accessibile delle Puff Bar mette in evidenza la facilità con la quale i bambini e gli adolescenti possono acquistarle. In Svizzera, numerosi negozi online vendono Puff Bar, e numerosi marchi simili, con una gamma di capacità da 150 a 5500 tiri per la Puff Bar più grossa, e con prezzi che variano da CHF 5.- a CHF 20.-. Stanno cominciando a comparire diversi profili Instagram svizzeri, molti dei quali promuovono la vendita di Puff Bar. Su YouTube, stanno diventando sempre più popolari numerosi canali di giovani che recensiscono i differenti prodotti Puff Bar, in particolare quelli più nuovi e particolari.

La regolamentazione delle Puff Bar nell’UE e in Svizzera

L’articolo 20 delle Direttive sui prodotti del tabacco (2014/40/EU) stabilisce delle regole per le sigarette elettroniche vendute come prodotti di consumo in UE. La Direttiva stabilisce vari criteri di sicurezza e di qualità per le e-cig, come la massima concentrazione di nicotina e il volume per i liquidi. Inoltre, delle avvertenze obbligatorie sulla salute devono avvisare i consumatori che il prodotto contiene nicotina e che non deve essere utilizzato dai non fumatori. In Aprile 2018, il Tribunale Amministrativo Federale svizzero ha annullato il divieto di vendita di sigarette elettroniche con nicotina. Nessun’altra legge federale è stata implementata per prevenire il rischio derivante dal consumo di e-cig. Fino ad oggi, in Svizzera, tutte le ENDS possono essere acquistate legalmente dai minorenni. Solo pochi cantoni hanno adottato un divieto di vendita. La nuova legge federale sui prodotti del tabacco, adottata dal Parlamento Svizzero il 01.10.2021, vieta in tutta la nazione la vendita di tutti i prodotti del tabacco e della nicotina ai minori, ma entrerà in vigore solo a partire da metà 2023. Fino ad allora, tutte le ENDS possono essere vendute in Svizzera, a patto che esse rispettino gli standard tecnici europei.

Downloads

Foglio informativo: Puff Bar

Riassunto del foglio informativo: Puff Bar